Vinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.x

Ultimamente, c’è stata una vera e propria corsa all’acquisto di uno scooter, infatti anche molte marche famose, hanno messo in produzione vari scooter. Questo strumento, permette di visitare posti irraggiungibili a pinne. Utilizzeremo solamente i tow behind, perché sono i più idrodinamici, quelli più usati sono i GAVIN e gli ZEUXO. I primi, costruiti da Gorge Irvine, sono caratterizzati dalla loro semplicità, non hanno parti elettroniche e la velocità e regolata dall’inclinazione delle pale. I GAVIN, si suddividono in due tipi, a seconda del materiale impiegato: PVC ed HDPE. In base ai diversi utilizzi, esistono vari modelli: short, standard e magnum. Gli Zeuxo invece, sono più lavorati e hanno parecchie parti elettroniche. Questa ditta mette in commercio scooter al Pb e al NiMH. Lo scooter deve avere una maniglia di trasporto, e dalla parte opposta il cappio di traino.

  • 1
  • 2
  • 3

Simple Image Gallery Extended

In acqua è importante agevolare la comunicazione. Per farlo è possibile utilizzare un wet notes per comunicare al compagno qualunque tipo di informazione. Anche questo utilissimo accessorio, va posizionato nelle tasche e clippato con un moschettone.

  • 1
  • 2
  • 3

Simple Image Gallery Extended

DEFENDER SPOOL

Gli spool, si utilizzano per lanciare il pallone o per segnare brevi percorsi. I più utilizzati sono quelli Halcyon, essi sono in derlin (un materiale estremamente resistente e che in acqua è leggermente negativo) e vengono ricavati dal pieno.

PATHFINDER REELS

Per penetrazioni in relitti o grotte, vi è la necessità di segnare il percorso, e quindi è d’obbligo munirsi di un pathfinder. Questi sono estremamente comodi, costruiti in derlin ed alluminio (il disco in derlin ricavato dal pieno, e la maniglia in alluminio anodizzato). La vite per bloccare il reel, è abbastanza grande da poter essere maneggiata anche con guanti stagni. In base alla loro capienza di sagola, si suddividono in: 400, 800 e 1200 piedi.

  • 1
  • 2
  • 3

Simple Image Gallery Extended

Di palloni ce ne sono due tipi:

  • SOLLEVAMENTO
  • SEGNALAZIONE

I primi servono per recuperare qualcosa, infatti essi grazie alla forma a goccia, possono contenere grandi quantità di gas. Quelli di segnalazione, servono per segnalare la presenza di subacquei, quindi essi dovranno essere lunghi e stretti, per avere una migliore visibilità. Di questi ce ne sono tanti modelli e variano in base alla lunghezza del pallone. Inoltre, bisogna fare un ulteriore suddivisione, infatti a seconda del sistema di gonfiaggio si possono suddividere in tre tipi:

  • CELLULA APERTA
  • CELLULA SEMICHIUSA
  • CELLULA CHIUSA

Utilizzeremo solamente gli ultimi due, poiché nel primo caso il gas è libero di uscire. I palloni a cellula semichiusa, sono formati da un becco d’anatra posto all’apertura del pallone. Questo favorisce l’ingresso, ma non la fuoriuscita. Gli ultimi, a cellula chiusa, sono i migliori, sono estremamente comodi poiché l’aria viene iniettata da una frusta a BP, o eventualmente a bocca. Proprio per questo non devono presentare zigrinature, che possono causare l’impigliamento del pallone a voi stessi. I palloni a cellula chiusa e semichiusa, sono dotati di valvola di scarico.

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6

Simple Image Gallery Extended

Cesoie e coltelli, fanno parte dei sistemi di taglio, indispensabili per l’approccio ad un immersione. Sicuramente le grosse funi sono ben visibili, ma con palamiti, fili da pesca o piccole sagole possono creare dei problemi, soprattutto con scarsa visibilità. Evidentemente la cesoia è molto più funzionale del coltello, specialmente se si parla di relitti. Quindi se ci si deve immergere in un relitto la cesoia è un accessorio che non deve mancare. Cesoia e coltello devono essere ben sistemati nella nostra attrezzatura, la prima deve essere legata ad un moschettone che deve essere clippata all’elastico della tasca, mentre il secondo, deve essere fissato alla cintura.

  • 1
  • 2
  • 3

Simple Image Gallery Extended

 

L'essere umano e il nuovo ambiente

Ci sono cose talmente evidenti che sfuggono all'attenzione e rischiano di passare quasi inosservate senza suscitare il giusto interesse ed approfondimento. L'acqua deve essere un supporto su cui appoggiarsi, un sostegno per il corpo.

L'ambiente

L'ambiente, insolitamente denso, impone movimenti lenti ed idrodinamici.

La resistenza

Bisogna imparare a sfruttare sapientemente la resistenza che ci è offerta.

La chiave

La bravura di un subacqueo si misura soprattutto in funzione della sua capacità di muoversi con armonia.

Il nostro sito utilizza i cookies per offrire la migliore esperienza di navigazione. Utilizzando il presente sito web l'utente accetta l'uso dei cookies.