Vinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.x

Immergendoci il 70% delle volte al lago, dove la temperatura d’estate arriva a 9°, abbiamo risolto il problema guanti utilizzando quelli della Showa. Applicando degli anelli larghi 19mm, diametro interno 90mm, esterno 102mm, cava da 7mm e relativi polsini (gli stessi usati per la stagna però quelli a collo di bottiglia), si riesce ad indossarli e toglierli con estrema facilità. Per evitare il collassamento dei guanti, usiamo dei tubicini in silicone (altri utilizzano guanti di stoffa). Per la riparazione, fare come per la muta:

  • LOCALIZZARE IL FORO
  • CARTEGGIARE LA ZONA (leggermente per far si che il mastice attacchi)
  • APPLICARE IL MASTICE ( Acquasure o Stormsure)

Per la fase di essiccazione, mantenere in piano la zona riparata. Con l’uso dei guanti stagni, è buona norma tenere dei guanti in neoprene di back-up in tasca.

COSTRUZIONE:

  • 1
  • 2
  • 3

Simple Image Gallery Extended

ASSEMBLAGGIO E VESTIZIONE:

  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9

Simple Image Gallery Extended

SVESTIZIONE:

  • 10
  • 11
  • 12

Simple Image Gallery Extended

L'essere umano e il nuovo ambiente

Ci sono cose talmente evidenti che sfuggono all'attenzione e rischiano di passare quasi inosservate senza suscitare il giusto interesse ed approfondimento. L'acqua deve essere un supporto su cui appoggiarsi, un sostegno per il corpo.

L'ambiente

L'ambiente, insolitamente denso, impone movimenti lenti ed idrodinamici.

La resistenza

Bisogna imparare a sfruttare sapientemente la resistenza che ci è offerta.

La chiave

La bravura di un subacqueo si misura soprattutto in funzione della sua capacità di muoversi con armonia.

Il nostro sito utilizza i cookies per offrire la migliore esperienza di navigazione. Utilizzando il presente sito web l'utente accetta l'uso dei cookies.