Vinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.x
  • Quando ci sono delle infiltrazioni, svitare la valvola tenendo ferma la parte esterna.
  • Pulire il foro e l'o-ring, lubrificando leggermente con grasso di silicone o vasellina, rimontare il tutto.
  • Applicare un cordone del diametro 3 / 4 mm di silicone sul tessuto, spalmandolo oltre l’impronta lasciata precedentemente dal coperchio.
  • Rimuovere eventuali sbordature dopo alcuni giorni, ad essiccazione ultimata.
  • 101- rimozione
  • 112- pulizia
  • 123- lubrificazione

Simple Image Gallery Extended

VALVOLA DI SCARICO

Si preferisce quella a profilo alto perché l’altra, avendo la membrana più grossa, aumenta la possibilità di allagamento, in particolar modo quando si tiene la muta collassata (fase di discesa). Il principio del funzionamento è come quella di scarico degli erogatori. L’unica manutenzione è di sciacquarla abbondantemente quando si va al mare, la formazione di granuli o salsedine alla base della guarnizione può compromettere la tenuta della stessa. La medesima manutenzione vale anche per le valvole a profilo basso, evitando in qualsiasi modo di spruzzare sostanze al silicone.

SOSTITUZIONE VALVOLA

La valvola a profilo basso, è comoda e veloce a scaricare, ma ha più probabilità di infiltrazioni a causa della membrana (più grossa della valvola a profilo alto).

Per la sostituzione:

  • Con un cacciavite, far saltare il coperchio nella parte interna
  • Tenendo la parte opposta, svitare la ghiera (come da foto)
  • Pulire le eventuali tracce di silicone
  • Sostituire la valvola
  • Applicare un piccolo cordone di silicone vicino alla parte filettata, che rimarrà all’esterno
  • Fare lo stesso, sulla parte di tessuto adiacente al foro
  • Posizionare la guarnizione ed avvitare la ghiera
  • Infine, posizionare il coperchio esercitando una leggera pressione

NB: Le ghiere interne, sono identiche

  • 134
  • 145
  • 156
  • 167
  • 178
  • 189

Simple Image Gallery Extended

L'essere umano e il nuovo ambiente

Ci sono cose talmente evidenti che sfuggono all'attenzione e rischiano di passare quasi inosservate senza suscitare il giusto interesse ed approfondimento. L'acqua deve essere un supporto su cui appoggiarsi, un sostegno per il corpo.

L'ambiente

L'ambiente, insolitamente denso, impone movimenti lenti ed idrodinamici.

La resistenza

Bisogna imparare a sfruttare sapientemente la resistenza che ci è offerta.

La chiave

La bravura di un subacqueo si misura soprattutto in funzione della sua capacità di muoversi con armonia.

Il nostro sito utilizza i cookies per offrire la migliore esperienza di navigazione. Utilizzando il presente sito web l'utente accetta l'uso dei cookies.